#INSPIREDBYVELAR

#INSPIREDBYVELAR

UN’ISPIRAZIONE, CINQUE IDEE

I NOSTRI RINOMATI DESIGNER STANNO FINALIZZANDO LE LORO OPERE IN VISTA DELL’ESIBIZIONE FINALE DEL MESE PROSSIMO ALLA PARIS DESIGN WEEK.

L'aspetto più affascinante dell'ispirazione è la sua elusività. Non ci sono modi univoci per definirlo, nessun modo certo di misurarlo, e soprattutto nessun modo certo di controllarlo. Mentre i designer #InspiredByVelar terminano le loro creazioni in attesa dell’esibizione finale che si terrà il mese prossimo alla Paris Design Week, le infinite ispirazioni stanno dando vita a un progetto entusiasmante.

I designer, con base in diverse città europee, hanno lavorato ai loro progetti ispirandosi a Nuova Range Rover Velar, e l’hanno fatto in direzioni molto diverse. Le cinque creazioni sono uniche come i designer stessi: un riflesso del loro modo di pensare e di percepire il mondo. Visitando ogni designer nel proprio studio, abbiamo parlato con loro del processo creativo nella sua interezza e di alcune delle sfide affrontate finora.

Il viaggio è iniziato a Milano nell'aprile di quest'anno, con il primo incontro tra i designer e Nuova Velar. Benché ognuno di loro si sia ispirato a elementi diversi di Nuova Velar, la filosofia del riduzionismo è stata il tema ricorrente.

"La natura è una sorgente infinita di ispirazione per me", spiega Victor Castanera dal suo studio di Barcellona. "Il modo in cui tutte le sue complessità ci si rivelano nella massima semplicità. Ho avuto la stessa sensazione quando ho visto Nuova Velar".
Sebastian Scherer, a Berlino, concorda. "Penso che la semplicità di Nuova Velar sia ciò che più mi ha colpito. È difficile unire design e tecnologia su una tale scala e riuscire a mantenere un’esecuzione semplice".
Dopo essersi fatti ispirare, i designer hanno dovuto tradurre questa ispirazione in qualcosa di nuovo. Per Victoria Wilmotte, designer con base a Parigi, pensare ai materiali è in genere il primo passo del processo per portare un'idea alla vita. "A volte comincio con l'idea e scelgo un materiale partendo da questa", dice, "ma spesso inizio scegliendo prima un materiale o un processo produttivo per poi pensare a come potrei trasformarlo. Oppure – come in questo caso – penso come collegarlo all'auto. L'esterno del mio oggetto, come vedrete a Parigi, è abbastanza simile a Velar".
Francesco Dompieri, dello Studio Nichetto, ha scelto un approccio leggermente diverso. “Il nostro sforzo è stato quello di progettare un oggetto non solo ispirato all'auto, ma anche strettamente legato a lei. Per farlo”, continua, "abbiamo cercato di analizzare l'esperienza del conducente e del passeggero. Questo include tutti i sensi che entrano in gioco. Naturalmente usano gli occhi, le orecchie e il senso del tatto, ma che dire degli altri sensi? "
Nessuno può dire quanto durerà questa fase del processo. "A volte una grande idea arriva immediatamente, altre volte invece servono mesi per trovarla", ammette Sebastian Scherer. "Era davvero importante per me che la mia opera finale fosse forte e geometrica, ma anche organica. Ci sono voluti quasi due mesi di ricerca e ricerca di ispirazione per risolvere completamente il mio design".

Da lì in poi, è tutta una questione di tentativi ed errori. Ogni designer produce diversi prototipi per perfezionare la propria idea. Mostrandoci il suo studio veneziano, Dompieri spiega quanto sia importante questa fase. "Il 90% delle cose che vedi sono prototipi. Ogni volta che creiamo un prototipo lo teniamo qui, ci interagiamo e cerchiamo di migliorarlo. La parte migliore è guardare come la gente reagisce al tuo oggetto. A volte è l'esatto contrario di ciò che avevi in mente, ma in definitiva il design non esiste senza l'utente".

Victor Castanera, il cui oggetto #InspiredByVelar è fortemente orientato alla funzionalità, ci fa notare l'importanza del work in progress. "Durante il mio progetto mi sono reso conto di tutte le limitazioni ergonomiche e geometriche. Ci sono voluti diversi stadi per arrivare al prodotto finale".

In ogni caso, la creazione di un oggetto funzionale è la parte più facile. Il vero banco di prova per un oggetto di design è quando si cerca di renderlo semplice, come fatto con Nuova Velar. "È molto difficile essere semplici", dice Piet Boon ad Amsterdam. "Una soluzione di design semplice funziona immediatamente. La guardi e non puoi fare altro che chiederti: perché non ci ho pensato io?". Anche Sebastian Scherer è convinto che nel design la più grande abilità sia quella di saper entrare in contatto con il più piccolo dettaglio. "È un equilibrio complesso. Ho bisogno di semplificare quanto più possibile la mia creazione cercando allo stesso tempo di trasmettere al meglio la mia idea".
Il conto alla rovescia verso Parigi è ormai iniziato, e i nostri designer hanno solo poche settimane per i tocchi finali e per risolvere i problemi dell'ultimo minuto. Quanta influenza avrà avuto Nuova Velar sul prodotto finale di ogni designer? Per scoprirlo dovremo aspettare ancora un po’.

Prenota un test drive nel Concessionario più vicino per scoprire Nuova Range Rover Velar, la più avveniristica delle Land Rover.

JAGUAR LAND ROVER ITALIA S.p.A. - Viale Alessandro Marchetti, 105 – 00148 Roma -  Tel. +39 06658531 – Fax +39 0665853701

I dati forniti provengono da test ufficiali del produttore eseguiti nel rispetto delle normative UE. Il consumo di carburante effettivo di un veicolo può variare rispetto ai risultati di tali test e i dati qui indicati hanno solo finalità comparative.