#INSPIREDBYVELAR:

#INSPIREDBYVELAR:

DESIGN FOR ALL SENSES

IL DESIGN STRATEGIST JINSOP LEE CI SPIEGA PERCHÉ IL VERO DESIGN È UN’ESPERIENZA TOTALIZZANTE CHE COINVOLGE TUTTI I SENSI.

#INSPIREDBYVELAR

È difficile spiegare il mio lavoro. E questo non perché io abbia fatto l’insegnante, il docente, il consulente di design, il dirigente aziendale e il pony express (anche se non in quest’ordine!). Ma perché anche se ho fatto molti lavori diversi, il mio obiettivo è sempre stato lo stesso: trovare un modo per offrire la migliore esperienza possibile al consumatore finale. Essendo figlio di un expat, mi sono trasferito con la mia famiglia da un Paese all’altro ogni cinque anni.
Le esperienze che ho avuto in giro per il mondo hanno avuto un profondo effetto sulla mia vita, sul mio modo di pensare, e alla fine, sui miei studi di design. Ho capito che il ruolo di un designer non è semplicemente quello di creare degli oggetti che siano belli. Tutte le esperienze della mia vita sono diventate una risorsa per poter ideare design che fosse un’esperienza migliore per i consumatori finali:
un’esperienza che può avere la forma di un prodotto, di un sito, di un servizio, di uno speech o di qualsiasi cosa rappresenti la soluzione a un problema.

Un altro aspetto interessante di questo approccio è come gli esseri umani valutino le esperienze.
Alcuni anni fa cominciai a concentrarmi sui cinque sensi (la vista, l’olfatto, l’udito, il tatto, il gusto) e sul loro ruolo nella percezione delle esperienze.
Questo lavoro mi ha portato al “diario dei cinque sensi”, un diario nel quale avrei annotato diverse esperienze di vita in base al loro impatto sui miei sensi. Ho fatto questa ricerca con grande piacere: ho gustato grandi piatti, guidato moto, fatto immersioni e ho persino imparato a pilotare un aereo. Con l’aiuto di amici e studenti, in tre anni ho potuto acquisire una gran quantità di dati per la mia ricerca.
Ne sono emerse molte osservazioni interessanti. Ad esempio, il motivo per cui ci piacciono i cetriolini e la lattuga negli hamburger. A parte il loro sapore, la loro consistenza croccante e il rumore che fanno quando li mordiamo equilibrano la morbidezza del resto dell’hamburger.
E qual è il motivo per cui le persone continuano a preferire i libri cartacei agli e-book? Dipende tutto dalla consistenza e dall’odore della carta, che solo i veri libri hanno.

In sintesi, ho capito che ogni esperienza viene vissuta più intensamente e ne risulta rafforzata quando coinvolge più sensi.
Per questo il design non dovrebbe dare importanza solo all’estetica.
Questa teoria si applica perfettamente alle auto. Il solo atto di guidare coinvolge molti sensi: il modo in cui sentiamo il sedile e il volante quando saliamo a bordo. L’odore che ci circonda. Il rumore delle portiere quando si chiudono. E tutto questo accade ancora prima di accendere il motore.
Un’auto dal design di Range Rover Velar va molto oltre il suo apparire. Perché che sia per un lungo viaggio o semplicemente per andare al supermercato, un’auto eccezionale alla fine è un’esperienza multisensoriale che ci dovrebbe coinvolgere completamente.

JAGUAR LAND ROVER ITALIA S.p.A. - Viale Alessandro Marchetti, 105 – 00148 Roma -  Tel. +39 06658531 – Fax +39 0665853701

I dati forniti provengono da test ufficiali del produttore eseguiti nel rispetto delle normative UE. Il consumo di carburante effettivo di un veicolo può variare rispetto ai risultati di tali test e i dati qui indicati hanno solo finalità comparative.