QUATTRO ELEMENTI, QUATTRO SCOPERTE

DALL’ ARGILLA DA MODELLARE ALLE SEDIE PER UFFICIO FINO A NUOVA DISCOVERY.

L’evoluzione di Nuova Discovery è ispirata alla vita quotidiana delle persone che hanno lavorato al suo sviluppo in interminabili ore trascorse a sperimentare con argilla, cani virtuali e sedie da ufficio. I nostri team hanno testato qualsiasi cosa per trasformare le loro idee in realtà. Designer e ingegneri ci raccontano le caratteristiche della quinta generazione di Land Rover Discovery in quattro elementi.

ELEMENTO 1: IL CANE SAM

Del labrador Sam è stato creato un modello in piedi e uno seduto. Il cane è rimasto immobile mentre Justin Cole, ingegnere senior in Land Rover, gli prendeva le misure: “Sam era già abbastanza grande da potergli chiedere di rimanere fermo a lungo” dice Cole.

Agli ingegneri Land Rover è stato richiesto di considerare meticolosamente tutto quello che avrebbero voluto portarsi nella loro Nuova Discovery. Sono stati creati modelli virtuali delle loro tavole da surf, delle canne da pesca, dell’equipaggiamento da sci e poi, ovviamente, anche di Sam.

“Sapevamo che i proprietari di una Discovery avevano buone possibilità di possedere un cane di grossa taglia e il labrador è una razza molto diffusa” continua Cole. Da allora, Sam è stato accomodato sul retro di ogni nuova Land Rover.

Un grosso cane resta sempre un grosso cane

Gli interni di Nuova Discovery, sono molto cambiati da quel giorno: nello spazio in cui avremmo riposto uno dei primi cellulari Nokia, oggi entrano cinque iPad Mini. "Ma un grosso cane resta sempre un grosso cane”, dice Cole. Il modello virtuale di Sam viene ancora usato nel processo di progettazione di Nuova Discovery che desideriamo sia comoda per i nostri amici a quattro zampe quanto per gli esseri umani.

È stato ricreato un modello virtuale del cane Sam.

ELEMENTO 2: ARGILLA

Un modello in scala 1:1 di Nuova Discovery è stato creato usando un semplice materiale: l’argilla. In realtà si tratta di un tipo di argilla da modellazione molto raffinato e costoso, che può essere manipolato solo a specifiche temperature. Quando la massa marrone esce dalla molitura è ancora simile a fango sporco. Ed è a quel punto che si comincia davvero a lavorare.

I designer iniziano a modellare l’argilla insieme a ceramisti specializzati, alterandone i dettagli e i raggi di frazioni di millimetro o di un grado, usando attrezzi semplici, uguali a quelli di migliaia di anni fa.

Dal piccolo al grande.

“È una vera e propria collaborazione”, dice lo Chief Designer Andy Wheel. “I nostri modellatori sanno a livello istintivo come creare un chiaroscuro, o come le superfici dovrebbero congiungersi. Quando abbiamo finito di elaborare una sezione eseguiamo una nuova scansione e la importiamo nel mondo digitale. Ma per azzeccare le proporzioni, bisogna affidarsi all’occhio e al tocco umano”. Il primo modello 1:1, fatto a mano, è stato creato con la massima cura e meticolosità nei dettagli: Nuova Discovery.

La perfezione fin nei minimi dettagli: il modello in scala 1:1 di Nuova Discovery viene impastato

ELEMENTO 3: CAMOUFLAGE

"Ci siamo divertiti a disegnare il camouflage di Nuova Discovery", dice lo Chief Designer Andy Wheel. E, infatti, il camouflage ideato per il prototipo era davvero brillante. "Per Nuova Discovery, abbiamo scelto un codice a barre e l’abbiamo ampiamente distorto" dice Wheel. In passato, i designer avevano già creato dei camouflage molto originali: “Per le ultime Range Rover ci siamo ispirati al design abbagliante delle prime navi da guerra e per Range Rover Evoque Convertibile abbiamo usato delle figure umane tipo cartoni animati,“ dice Wheel.

Grazie a questo camouflage il prototipo di Nuova Discovery è rimasto a lungo irriconoscibile, cosa molto importante dal momento che l’interesse per il suo design esterno era enorme. Sia i consumatori che la stampa erano molto curiosi di vedere come l’auto si sarebbe evoluta e, difatti, ha subito ulteriori sviluppi: ora è molto più dinamica e aerodinamica con esterni che riflettono la sua intelligente e leggera struttura in alluminio.

Il nuovo diventa vecchio

Durante la fase di test gli ingegneri hanno dovuto inventarsi un camouflage.
“Esiste un punto nel processo di testing”, aggiunge Alex Heslop, Chief Engineer, “in cui dobbiamo far andare su strada le nostre auto senza che il camouflage convenzionale ne copra intere sezioni”. I primi prototipi sono camuffati con le forme dei modelli precedenti. Poi procediamo con camuffamenti più consistenti, ma che hanno l’effetto indesiderato di mascherare elementi quali il rumore del vento nei test ad alta velocità”. Così, alla fine, applichiamo un camuffamento leggero.

La versione finale, che Gerry McGovern e il suo team hanno scelto, era molto vicina all’originale Discovery Vision Concept. “Se avessi voluto vedere cosa c’era sotto il camouflage, sarebbe stato sufficiente dare un’occhiata alla concept car”, dice Andy Wheel. “Per tutto il tempo, Nuova Discovery si era nascosta alla luce del sole”

Camouflage e inganno: un codice a barre distorto è stato usato come camouflage per Nuova Discovery.

ELEMENTO 4: SEDIE PER UFFICIO

L’ingegnere Rory Manning ha spinto sette sedie nel suo ufficio per spiegare gli interni di Nuova Discovery. "È difficile immaginarsi come sarà il risultato finale e, per aiutarsi, alcuni strumenti possono risultare utili. Ecco come a Rory è venuto in mente di usare le sedie” spiega il suo collega Dave Hird. L’idea di Manning è diventata realtà: negli interni sviluppati da Rory e il suo team trovano posto sette adulti in un’auto lunga meno di cinque metri.

Ma Manning non era ancora soddisfatto. Cercando maggior comfort e più tecnologia, dopo parecchie considerazioni, ha avuto l’idea: il controllo dei sedili attraverso una app per smartphone. Quello che inizialmente è sembrato facile si è trasformato in un sistema rivoluzionario. I sedili si piegano automaticamente. La realizzazione dell’ "Intelligent Seat Fold System" ha dovuto tener conto di tante cose: i sedili, ad esempio, non potevano ripiegarsi quando ospitavano una persona o un oggetto. Manning e Hird hanno testato il sistema usando le sedie da ufficio.

Un sistema complesso, semplice da gestire.

Dopo diverse considerazioni, gli ingegneri sono riusciti a perfezionare il sistema più logico per i consumatori. Certo, si sono dovuti privare delle loro sedie per qualche tempo, ma hanno capito che ne era valsa la pena quando hanno testato per la prima volta Nuova Discovery.

Per testare le funzionalità dei sedili, gli ingegneri hanno messo in fila le sedie del loro ufficio.

DISCOVERY CIRCLE

Registrati subito al Circle e sarai sempre tra i primi a ricevere le ultimissime informazioni su Nuova Discovery.

JAGUAR LAND ROVER ITALIA S.p.A. - Viale Alessandro Marchetti, 105 – 00148 Roma -  Tel. +39 06658531 – Fax +39 0665853701

I dati forniti provengono da test ufficiali del produttore eseguiti nel rispetto delle normative UE. Il consumo di carburante effettivo di un veicolo può variare rispetto ai risultati di tali test e i dati qui indicati hanno solo finalità comparative.